27 Lug 2022

Albertino

La musica che gira intorno, il disco, 45 o 33 giri, il juke-box: un mondo di intere generazioni che da quasi un secolo ascoltano le canzoni dove e quando si vuole, il mezzo più semplice e immediato per condividere le emozioni. Si canta, davanti a un falò e a un karaoke. Si balla, mentre il frastuono esplode nelle balere, nelle discoteche. Sulle onde radiofoniche scorrono le vibrazioni: sapere scegliere al momento giusto la musica giusta è un’abilità da impresario dei sentimenti.
Fratello minore di Linus, anche Albertino è un disc-jockey, dalla notorietà televisiva e radiofonica. Nato nella zona milanese di Paderno Dugnano nel 1962 come Sabino Alberto Di Molfetta, entra a Radio Music nel 1978 e sei anni dopo è Claudio Cecchetto a promuoverlo nell’organico di Radio Deejay, assumendo il nome d’arte con il quale è oggi famoso. Dal 2015 conduce Albertino Everyday e tre anni dopo diventa direttore artistico di Radio m2o. Sostenuto dall’Accademia della Crusca che lo premia per la sua capacità di parlare ai giovani, contemporaneamente sviluppa la sua attività televisiva, con programmi e appuntamenti, specie su Italia 1 e Rai 2.
Partecipa a Quelli che il calcio e Zelig. Incide con Gigi D’Agostino la canzone Super e pubblica quattro libri, facendo anche qualche apparizione cinematografica, tra cui Natale in India.

29 settembre – Polo Museale M9

Prenotazioni dal 22 agosto