15 Lug 2022

Aldo Cazzullo

Raccontare la cronaca, la Storia, i fatti che accadono nel mondo, spartirli con il proprio lettore, farsi garante della ricerca di una verità degli accadimenti. Il giornalismo come fonte di didattica, dialogo, narrazione, toccando quelle emozioni condivise che si aprono di fronte alle notizie più rilevanti, sconvolgenti, sorprendenti, nel bene e nel male, dal riassunto della quotidianità alle grandi epoche storiche. Essere testimone per la comunità, senza mai nascondere la fragilità con la quale affrontiamo, da soli o con gli altri, ogni giorno la vita.

Nato ad Alba nel 1966, Aldo Cazzullo è uno dei più importanti e famosi giornalisti italiani, noto anche al pubblico televisivo. Entra nel mondo giornalistico, venendo assunto da La Stampa nel 1988, dove resta fino al 2003, nel frattempo trasferendosi a Roma. Passa successivamente al Corriere della Sera, dove dapprima è inviato ed editorialista, fino ad assumere il ruolo di vicedirettore. Ha raccontato i principali avvenimenti nazionali e mondiali, seguendo la politica internazionale attraverso la conoscenza diretta dei grandi leader e intervistando anche i principali artisti in campo musicale e cinematografico. Ha seguito, per lo sport, cinque edizioni delle Olimpiadi, da Atene 2004 a Rio 2016, mondiali di calcio, compresa la vittoria italiana in Germania nel 2006. Parallelamente non è meno importante la sua attività di scrittore, con oltre una ventina di libri dedicati alla storia e alla cronaca italiana.

30 settembre – Polo M9

 

PRENOTA 30 settembre - 18.30PRENOTA 30 settembre - 20.15